Luce sul Monte Castello

 

Stasera

(stupendo miracolo !)

è caduta una stella

sul Monte Castello.

Ecco… si spegne, si avviva,

tremola incerta, ma sempre

fulgente nel fosco

tenebrore d’intorno…

Ma tu che fai, come lucciola errante

là, sul picco di Monte Castello ?

ov’eri non vista tant’anni ?

dov’eri tant’anni sepolta ?

 

Io vengo dal cuore profondo

del cielo, io vengo

dal fondo

del tuo animo stanco.

Rimembri tu, quando fanciullo

dicevi: “O mamma, io voglio,

io voglio vedere la stella !”

andiamo,

saliamo

tra i rovi e le spine

verso la cima che è bella

che è sempre più bella !

 

Ed ogni sera nel cadente autunno

sento nel cuore un’amarezza lene

quando ti miro, o stella,

luminosa sul monte e trepidante

ti vedo

per questo strano viandante

disperso per caso

su questo inutile mondo.

                                      Giorgio Lisi